Ghost spam is free from the politics: keyword spam su Analytics

«Ghost spam is free from the politics, we dancing like a paralytics»: se trovate questa frase piuttosto curiosa fra le “keyword” registrate dal vostro account Google Analytics come parola chiave fra dimensioni secondarie del traffico organic, quindi proveniente da motori di ricerca, non siete impazziti e non avete alcuna pagina sul vostro sito che contenga questa curiosa frase.

Ma allora cos’è quel «Ghost spam» eccetera? Semplicemente, state ricevendo traffico da un referral spam che, in qualche modo, agisce in maniera tale da simulare una ricerca su un motore di ricerca e successivo click verso il vostro sito. Cioè, fa credere ad Analytics che qualcuno sia arrivato sul vostro sito cercando «Ghost spam» eccetera.

Insomma, è traffico spam.

«Ghost spam is free from the politics, we dancing like a paralytics» è stata registrata, come keyword, per la prima volta il 27 agosto 2015, quindi è relativamente recente.

Ecco un altro paio di keyword che sono state utilizzate e di cui si trovano testimonianze nei siti, perlopiù anglofoni, che si occupano della questione: vitaly rules google e google officially -recommends ilovevitaly.com search shell.

Keyword spam Google

Io ne ho due su tre. Niente male.

Di solito, però, quando si parla di referral spam, la simulazione di traffico organico è più rara. Più di frequente, dalla fine del 2014 in poi, si registra traffico proveniente da referral “sospetti” (cosa che merita un capitolo a parte. Qui limitiamoci a dire che sono referral che non vanno mai visitati, beninteso).

Secondo alcuni, questo tipo di traffico diretto ai nostri siti potrebbe essere una delle tante tecniche di negative SEO. Secondo Botcrawl.com, invece, questo tipo di spam non creerebbe, problemi al posizionamento dei nostri siti. Che di fatto non vengono visitati realmente, peraltro (almeno quando si parla di finte visite organiche. In altri casi, la visita viene invece effettuata). Ma di sicuro le keyword spam “gonfiano” i numeri su Google Analytics. Il che può essere un problema, anche se lo scopo di generare questo tipo di traffico non è ancora del tutto chiaro.

Come posso bloccare la keyword spam in Analytics?

Vale per «Ghost spam is free from the politics» ma anche per qualsiasi altra doveste individuare: si utilizza un filtro Analytics (dal momento della sua creazione in poi, però, non potrete più verificarne il comportamento, almeno per la “vista” per cui l’avrete creato, ovviamente. Quindi sarebbe meglio mantenere sempre una “vista” di Analytics senza alcun filtro).

Per creare il filtro, dal pannello di Amministrazione si seleziona Tutti i filtri, se ne aggiunge uno nuovo, così.

Rimuovere keyword spam analytics

Si sceglie un nome facile da identificare e da ricordare (ad esempio “Filtro spam keywords”), poi Filtro personalizzato –> Escludi –> Termine della campagna –> “Ghost spam is free from the politics”

Quindi si salva.

Come posso bloccare in generale questo tipo di spam?

Al momento in nessun altro modo, a quanto pare.

About Alberto Puliafito
Alberto Puliafito è fondatore di iK Produzioni e direttore responsabile di Slow News. Ecco il suo profilo su Google+.

No Comments, Be The First!

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.